Venerdì01 Luglio 2022

Aumentano i compensi dei legali per gli accordi conclusi in mediazione

 

Depositato in Parlamento il D.M. di modifica dei parametri forensi che prevede l’aumento dei compensi legali per gli accordi conclusi in mediazione e in negoziazione assistita

 

E’ stato presentato in Parlamento lo schema di decreto ministeriale che modifica i parametri forensi fissati dal Regolamento n.55 del 2014, aumentando in misura considerevole i compensi per l’attività svolta dai legali per la soluzione consensuale delle controversie.

Oltre a prevedere sempre l’aumento di 1/4 dei valori altrimenti liquidabili per la fase decisionale in caso di conciliazione giudiziale e/ di transazione raggiunta in corso di causa, il decreto prevede, tra le altre cose, l’incremento dei compensi dovuti ai legali in caso di mediazione e negoziazione assistita. In caso di accordo tra le parti, i compensi già fissati dalle Tabelle forensi per le fasi di attivazione e negoziazione, saranno incrementati con una maggiorazione del 30%, da aggiungersi al compenso già previsto per la fase di conciliazione.

Lo schema del D.M. è già stato sottoposto al parere consultivo del Consiglio di Stato e attende ora il via libera dalle Commissioni giustizia di Camera e Senato.

Share