Venerdì19 Aprile 2019

La mediazione nelle controversie successorie transfrontaliere - Torino 10.05.2019

10 Maggio 2019 09:00 - 19:00

HOTEL GENOVA @ Via Paolo Sacchi 14/B, Torino



La mediazione nelle controversie successorie transfrontaliere - Torino 10.05.2019

RESOLUTIA, nell'ambito del progetto Europeo FOMENTO, organizza per il prossimo 10 maggio 2019 un corso sul tema de "La mediazione nelle controversie successorie transfrontaliere".

Oltre che per conoscere il progetto Fomento ed il network internazionale che lo sostiene, l'evento costituirà l'occasione per approfondire l'impatto del Regolamento UE n. 650/2012 nel sistema giuridico italiano, con uno sguardo ai riflessi fiscali della materia ed una analisi comparata del sistema francese.

Durante il corso saranno illustrate anche le peculiari tecniche e strumenti che un mediatore può utilizzare nel particolare ambito delle controversie in materia di successione ereditaria, specie quando le stesse sono complicate dalla diversa nazionalità delle parti interessate.

Relatori saranno: l'avv. Cristiana Marucci, presidente di Resolutia, assieme all'avv. Alessia Cerchia, all'avv. Claudia Covata e all'avv. Silvia Pinto.

L'evento conterà anche sulla partecipazione del dott. Remo Bassetti  Pasqualis, Notaio in Torino, curatore del libro "Trust: criticità, correzioni e sviluppi" (ed. Giappichelli).

Il corso, della durata di 9 ore, varrà ai fini dell'aggiornamento obbligatorio dei mediatori civili e commerciali ex D.M. 180/2010. 

 

Per scaricare il programma CLICCARE QUI

Per scaricare la scheda di iscrizione CLICCARE QUI

Il corso si terrà a Torino, presso il l'Hotel "GENOVA", in via P.Sacchi n.14/B, con orario 9:00-19:00

La quota di partecipazione è fissata in € 50,00 in esenzione di IVA, come da vigente normativa.


Per ulteriori informazioni è possibile contattare Resolutia, telefonando al n. 327.3593314oppure scrivendo all'indirizzo email formazione@resolutia.it.  



Costo: 50 EUR


Mappa Evento

HOTEL GENOVA

Via Paolo Sacchi 14/B, Torino
Ottieni indicazioni stradali