Lunedì15 Aprile 2024

Emanati due D.M. attuativi del D.lgs 28/2010

 

Con due decreti emanati il 1 agosto 2023 e pubblicati in G.U. il 7 agosto 2023, il Ministero della giustizia ha posto un primo tassello nel quadro di attuazione della nuova mediazione, così come disciplinata dal nuovo D.lgs 28/2010, riformato a sua volta dal D.lgs 149/2022.

Nello specifico i due nuovi provvedimenti definiscono le agevolazioni, concesse sotto forma di credito d’imposta e gratuito patrocinio, che hanno lo scopo di favorire l’accesso ai procedimenti di mediazione civile e commerciale e della negoziazione assistita.

Nel ricordare che la Riforma non ha consentito l’ammissione al gratuito patrocinio per chi sceglie la mediazione volontaria, e cioè fuori dal novero delle materie per le quali la stessa è condizione di procedibilità della domanda o dall’invito formulato dal giudice nel processo, per quanto attiene ai crediti di imposta va, invece, evidenziato che tale beneficio viene esteso anche agli organismi di mediazione, per la parte di indennità non esigibili dal soggetto ammesso al patrocinio a spese dello Stato, fino a un importo massimo annuale di 24.000 euro.

 

Per scaricare il D.M. 1 agosto 2023 in tema di CREDITI D'IMPOSTA - CLICCA QUI

Per scaricare il D.M. 1 agosto 2023 in tema di GRATUITO PATROCINIO - CLICCA QUI

Share